Collaborazioni

LIMES ENSEMBLE E SILVIA COLOMBINI
 
 singolare sodalizio di belcanto e musica da camera, tra tradizione, eclettismo e teatralità

 

La collaborazione tra il Limes Ensemble e il Soprano Silvia Colombini (vedere CV in calce, www.silviacolombini.it) nasce nell'Aprile del 2013 in occasione di una lunga tournée in Cina.

In pochi mesi dalla nascita di questa sinergia artistica, si sono susseguiti concerti e progetti culturali (come il ciclo di concerti in Africa e i progetti nord europei).
 
La formazione Limes Ensemble - Silvia Colombini è stata di recente acquisita dall'Agenzia olandese AMSTEL IMPRESARIAAT.

CARATTERISTICHE
Il sodalizio Colombini/Limes si è affermato da subito per un nitida e innovativa identità artistica, dove, alla teatralità di una voce lirica -proveniente da una lunga esperienza operistica di palcoscenico - si accosta il più raffinato e sensibile linguaggio strumentale cameristico.

 

PROGRAMMA CROSSOVER, POLILINGUISTICO
In linea con la filosofia del Limes Ensemble - che vuole essere una linea di confine e di raccordo tra culture e stili musicali differenti - i programmi dei concerti Colombini/Limes, sono sempre crossover.
Soprano poliedrico e amante della sperimentazione, Silvia Colombini canta in otto lingue (italiano, francese, inglese, tedesco, spagnolo, russo, ceco, cinese) e affronta un vasto repertorio dove convivono: arie d'opera, d'operetta, da camera, lieder, canzoni, canzoni tradizionali in lingua o dialetto originali, songs americani. 

TRASCRIZIONI/RIELABORAZIONI
Tutti i brani eseguiti sono delle trascrizioni e rielaborazioni inedite di Luigi Pecchia per Soprano e l'organico dell'Ensemble.
 
IDEAZIONE TEATRALE
Gli spettacoli Colombini/Limes sono semiscenici.
Le arie, i lieder e le canzoni sono il risultato di un'elaborazione creativa scenico/musicale originale di Silvia Colombini.
Silvia Colombini è cantante e attrice allo stesso tempo e riesce a dar vita ad un dialogo "vivo" costruito su una "doppia parola": quella immateriale della musica e quella materiale del corpo, con i suoi movimenti.
Attraverso un processo quasi "osmotico",  anche gli strumentisti stessi diventano parte attiva di questo dialogo, emancipandosi del tutto dal ruolo di accompagnatori.
 
VERSATILITA' ORGANICO
Un'accattivante caratteristica del Colombini/Limes è la versatilità artistica dei singoli musicisti: il Maestro Luigi Pecchia ha anche una solida esperienza da jazzista, il Violoncellista Francesco Marini è un abile suonatore di chitarra elettrica, il Violista Alberto Petricca è un promettente giovane Tenore, e il Soprano Colombini è stata in passato una violinista professionista.
Questo permette al Colombini/Limes di eseguire brani con inaspettati scambi di "ruolo".

BIS e FINALE A SORPRESA
l bis dei concerti Colombini/Limes sono sempre un momento di grande sopresa: Silvia Colombini interpreta brani indediti, rari o addirittura espressamente commissionati e composti per quella specifica esibizione.
Divertenti e inaspettati, infine, sono gli scambi di "ruolo" tra gli stumentisti e il Soprano.

CONCERTI A TEMA
Sono in via di elaborazione concerti "a tema" in cui Silvia Colombini e il Limes Ensemble sviluppano, attraverso un pecorso musicale originale e coerente, un postulato filosofico o letterario.
 
SHOW
Grazie alla teatralizzazione dei brani, al dialogo emozionale che si crea con il pubblico e al temperamento degli interpreti, le esibizioni del Colombini/Limes possono considerarsi, più che dei semplici concerti, dei veri e propri show.
 

CURRICULUM
  SILVIA COLOMBINI
Soprano Lirico Leggero di Coloratura
www.silviacolombini.it

 

Romana, proviene da una storica famiglia di musicisti: il Compositore Giancarlo Colombini e i cantanti Roberto Stagno, Giuseppe Bellantoni e il ‘ Baritono di Puccini’ Edoardo Camera.
 
Diplomata in Canto e Violino, lavora come violinista professionista, per poi passare alla lirica vincendo tre concorsi internazionali.

Su consiglio di Edita Gruberova, studia con la di lei insegnate e debutta a Vienna nel 1999 nel ruolo di Adele nella tradizionale recita di Capodanno de ”Il Pipistrello”.

Ad oggi si è esibita in più di 400 recite nei più importanti Teatri Italiani ed Internazionali interpretando i ruoli principali del repertorio di Soprano lirico leggero di Coloratura. 

Oltre che in italiano, canta in: inglese, tedesco, francese, spagnolo, cinese, ceco, russo.

E’ stata la protagonista nelle opere: La Sonnambula (Teatro Bellini di Catania) Elisir d’amore (Opera di Colonia, New Israeli Opera) Un ballo in Maschera (Fondazione Arena di Verona) Don Pasquale, Rigoletto, Bohème, in numerose nuove produzioni (Aalto Theater di Essen, Opera di Dublino, Stadt Theater di Berna) Lakmé (Teatro Massimo di Palermo).

Come riportato dalla critica, è interprete d’eccezione dei ruoli mozartiani: Blonde, Ratto dal Serraglio  (Semperoper di Dresda, Teatro Regio di Torino, Fondazione Petruzzelli) Regina della notte, Il Flauto Magico (Semperoper di Dresda, Staatsoper di Berlino, Opere di Colonia, Francoforte, Bonn) Despina, Così fan tutte (São Carlos di Lisbona, Festival Mozart La Coruña) Elisa, Re Pastore (Théâtre Royal de La Monnaie di Bruxelles, Grand Theatre del Lussenburgo).

E’ stata invitata dal Festival di Salisburgo per l’opera Die Ägyptische Helena e per l’ Inaugurazione del 73° Maggio Musicale Fiorentino diretto da Zubin Metha nell’ opera Die Frau ohne Schatten.

Ha interpretato il ruolo ostico di 'Cordelia' nell’ Opera contemporanea ‘Lear’ (con la regia di Luca Ronconi al Teatro Regio di Torino, e con la regia di Willy Decker alla Semperoper di Dresda).

Si è esibita in concerti di lirica, sacra, liederistica e contaminazione per: Bayerischer Rundfunk, Gewandhaus, Mitteldeutscher Rundfunk, Sala Gasteig, Auditorium Parco della Musica Roma, Sala Nervi in Vaticano (alla presenza di Papa Giovanni Paolo II) Quirinale (concerto per il Presidente emerito Carlo Azelio Ciampi, trasmesso da RAI1). Accademia Filarmonica di Verona, Sala Maffeiana, Teatro Fraschini di Pavia, Auditorium Saalbau di Essen, Bruckner Fest Linz, Mehli Metha Music Foundation, Bodensee Festival.

Ha partecipato a due tournèe in Giappone attraverso i principali Teatri Nipponici tra cui Tokyo- Bunka Kaikan- e cantato in Tour in Cina nel 2011 e nel 2013 attraverso 14 città, tra cui Concert Hall e City Theatre di Shaghai.

A settembre 2012 ha tenuto un Recital per il Festival MITOSettembremusica a Milano e nel 2013 è stata protagonista del Gala di Capodanno del Teatro Bellini di Catania.

Ha inciso con il pianista jazz Danilo Rea e l'artsta Martux, il CD "Reminiscence" per l'etichetta dell'Auditorium di Roma: "Parco della Musica Records".

Ha collaborato, tra gli altri, con i direttori: Ottavio Dantone, Arthur Fagen, Johannes Fritzsch, Milan Horvat, René Jacobs, Daniel Kawka, Julian Kovatchev, Siegfried Kurz, Friedemann Layer, Fabio Luisi, Karl Martin, Gianluca Martinenghi, Miguel Gomez Martinez, Enrique Mazzola, Zubin Mehta, Tomas Netopil, David Parry, Zoltan Pesko, Stefano Ranzani, Donato Renzetti, Dennis Russell Davies, Yutaka Sado, Stefan Soltesz, Marcello Viotti, Omar Meir Wellber.
E con i registi:  L. Ronconi, M. Martone, C. Lievi, D. Livermoore, B. de Tommasi, F. Crivelli, J. Schaaf, W. Decker, E. Gramss.

Ha ideato un metodo di canto innovativo chiamato ‘Ars-C Arte della Resistenza Superata’ presentato nel 2011 all’Università Tonji di Shanghai.